promo pasta e sugo

Abbiamo scelto di dare spazio sui nostri scaffali al pastificio Columbro, storica realtà italiana di produzione di pasta di alta qualità a essicazione lenta e a basse temperature: grano duro, kamut e senatore cappelli. Tutte le referenze sono scontate del 10% per i soci per tutto il mese di novembre.

E, come da tradizione, abbiniamo alla pasta un buon sugo di pomodoro dell’azienda toscana “La Selva”, immersa nel verde della Maremma. Da più di 35 anni, LaSelva segue rigorosamente tutti i protocolli che tutelano la qualità e la sicurezza dei prodotti. Il sistema HACCP permette di monitorare tutti i processi lavorativi ed assicura la rintracciabilità dei prodotti finiti e degli ingredienti utilizzati.
Valutazioni sensoriali ed analisi di laboratorio accompagnano tutti i processi di trasformazione. Vengono eseguite periodicamente analisi del terreno e dell’acqua con un controllo costante su tutta la produzione.
La Selva è controllata sulla base del regolamento CE 834/2007 sull’agricoltura biologica ed è certificata da Naturland e ICEA (Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale).

Nell’Italia dei primi anni 70, periodo in cui nasceva il primo negozio del Pastificio Columbro, si sentiva parlare pochissimo di biologico. Il concetto del mangiare sano veniva quasi esclusivamente associato alla cultura delle farine integrali o dell’alimentazione macrobiotica. Ma nell’arco di un decennio inizia a diffondersi la necessità di conoscere in maniera sempre più dettagliata ciò che si acquistava nel settore dell’alimentare. Una delle prime normative in ambito europeo legate all’attribuzione di un marchio che distinguesse i prodotti alimentari derivanti da agricoltura biologica risale soltanto al 1991.

Nicola Acrisio Columbro, “realizzando prodotti che possano esser sempre mangiati dai propri figli”, produceva pasta biologica “non ancora etichettata” fin dalle sue primissime origini. Nel suo laboratorio l’utilizzo di materie prime genuine e sane era, ed è ancora oggi, di fondamentale importanza. Conosceva benissimo la differenza che c’era tra una pasta realizzata con ingredienti derivanti da agricoltura “sana e naturale” e un pasta figlia di ingredienti trattati chimicamente. Lo vedeva dall’aspetto, lo sentiva nell’odore e lo percepiva nel gusto: senza nessun ausilio di dati empirici.

Dal 1977, con il marchio San.Ri, il Pastificio Columbro diventa uno dei primi produttori assoluti in Italia di pasta ufficialmente riconosciuta come pasta biologica. Un vero pioniere del biologico.

Dal 2000, con l’introduzione della linea Columbro – Le specialità Italiane, tra farine di farro, Cappelli, khorasan e timilia, il pastificio dedica più di 20 formati certificati da marchio biologico.

Lo sconto ai soci permette di far conoscere questi prodotti e chi li produce in un circolo virtuoso produttore/consumatore!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: